Come Arredare una Stanza in Stile Marino

Quante volte noi amanti del mare abbiamo sognato di trasferirci ed abitare in spiaggia? Non avendo ancora la possibilità di farlo davvero, ecco nel frattempo una guida realizzata apposta per voi per creare nella vostra stanza da letto un tipico ambiente marino.

Come precedentemente accennato nell’introduzione seguendo alcune semplici regole basi per arredare e decorare la vostra stanza da letto otterrete un perfetto “stile marino”. Iniziate quindi dal procurarvi un copri-piumone e coprifedere dai motivi marini: potrete scegliere conchiglie, velieri, pesci o spiagge a seconda dei propri gusti.

Sul comodino vicino al letto potete invece posizionare, di fianco alla vostra sveglia, un bellissimo esemplare di corallo (non necessariamente vero) insieme a qualche candela alternata dai colori tipicamente marinari: il bianco e il blu. Sulla vostra libreria potrete invece posizionare dei contenitori di vetro riempiti con della finissima sabbia chiara, che fungeranno da ferma-libro.

Fondamentale per un ottimo clima che richiami il mare sarà anche un piccolo acquario con qualche coloratissimo pesce, che vi costerà davvero poco tempo ed energie accudire. Per completare il nostro “clima acquatico” sono altrettanto importanti piccoli dettagli come la presenza di conchiglie disposte in piccole ciotole, tende e tappeti a tema e, perché no, un fantastico cappello da marinaio appeso alla vostra parete.

Come Arricchire il Proprio Vocabolario

Conoscere molti termini è molto importante ed utile, ti permette di avere un’ottima padronanza del linguaggio con cui ti esprimi per capire e farti capire senza alcun problema, perchè una parola fuori posto può fare davvero la differenza. In questa guida ti insegnerò un metodo per imparare nuovi vocaboli in poco tempo.

Ci sono molti metodi che ti permettono di imparare vocaboli nuovi, uno di questi è ad esempio la lettura di libri o altro, ma leggendo non sempre incontriamo termini a noi sconosciuti, dunque impararne di nuovi diventa un’operazione lunga e quasi impossibile. Se vuoi imparare in breve tempo ti consiglio di provare il mio infallibile metodo.

Per prima cosa recati in cartoleria e acquista una rubrica telefonica di formato piccolo, in modo da portarla facilmente con te. Inizia poi a fare attenzione, quando dialoghi, ai termini che usi, notando quelli che utilizzi con frequenza e magari a volte anche inadeguatamente. Trascrivile poi sulla piccola rubrica che hai acquistato, naturalmente inserendo ognuna di esse nell’apposita lettera corrispondente.

Armati di dizionario e dizionario dei sinonimi e contrari, sul dizionario ricerca ogni termine, controllandone l’ortografia e il significato, in modo da accertarti di utilizzarlo correttamente, consulta successivamente per ogni parola il dizionario dei sinonimi e contrari. Inserisci a fianco di ogni termine scritto nella rubrica, qualche sinonimo e qualche contrario. Ogni settimana aggiungi anche 2 termini di cui non conosci il significato, magari letti o sentiti, anche qui aggiungi a fianco il significato. Il passo successivo e più importante è quello di consultare spesso la rubrica, in modo da memorizzarli facilmente. Io ad esempio la consulto nei tempi di attesa per l’autobus, per gli uffici, le poste, i supermercati. Una volta memorizzati i termini sarà del tutto automatico utilizzarli.

Come Arredare una Mansarda

Devi assolutamente sapere che arredare una mansarda, o meglio una casa mansardata, non è una scelta semplice e soprattutto è abbastanza costosa. Se deciderai di leggere la mia guida troverai all’interno di essa, troverai dei validi consigli per poter arredare senza troppe spese una mansarda.

Per iniziare, devi sapere che se si tratta di un open space in questo caso, il consiglio migliore è quello di dividere gli spazi con armadi. In questo modo, dovrai ottimizzare i costi e sfruttare in ogni centimetro la metratura a disposizione. Molto spesso, le mansarde risultano buie, in questo caso ti consiglio di usare dei colori neutri.

Gli armadi invece, li dovrai sistemare in modo per riempire il punto più basso delle pareti. Mi raccomando, ti consiglio di evitare assolutamente le antine ad apertura frontale per quelle scorrevoli. Un altro trucco per ampliare lo spazio è sfruttare le altezze. Se il punto massimo è davvero molto alto, in questo caso, potresti prevedere la costruzione di un soppalco.

Altrimenti, se l’altezza non è abitabile, ti consiglio vivamente di creare delle strutture in cartongesso facendo funzioni di ripostiglio. Per quanto riguarda il resto, la potrai arredare come una casa qualsiasi. Mi raccomando, presta molta attenzione, al bagno e alla cucina.

Come Arredare una Birreria

La birreria è un tipo di locale nel quale i clienti apprezzano festeggiare eventi o ritrovarsi per gustare in compagnia una birra, accompagnata da qualche piatto veloce. L’allestimento e l’arredamento scelto è molto importante al fine del successo e della popolarità del locale. Questa guida fornisce dei suggerimenti in merito.

Scegli mobili in legno, in quanto più adatti a questa tipologia di locale. Distanzia i tavoli l’uno dall’altro in modo che i clienti godano di una privacy adeguata. Se ti è possibile dalla grandezza del locale e dallo spazio a disposizione poni dei divisori, magari in ferro battuto tra un tavolo e l’altro.

L’ambiente in generale non deve essere troppo luminoso, in quanto spesso questo genere di locale è frequentato da coppie che cercano anche un pò di intimità. Regola i lampadari in modo che eroghino una luce soffusa. I tavoli in legno si accostano bene a lampadari in ferro battuto di colore nero di forma essenziale e massiccia.

Una particolare attenzione ponila anche alla disposizione del bancone, che deve essere provvisto di più sgabelli e che deve portare in bella vista tutte le diverse tipologie di birra servite nel locale. Colloca qualche credenza con boccali e qualche foto che richiami i luoghi di produzione della birra.

Come Arredare un Monolocale

Trasferirsi in un nuovo appartamento può essere motivo di malinconica perché si lascia uno spazio conosciuto e le memorie che vanno con esso. Decorare il monolocale nuovo vi può aiutare ad alleviare lo stress e la nostalgia, ed è anche un modo per dare al vostro nuovo appartamento un ambiente familiare.

Prima di tutto è necessario pulire il vostro nuovo appartamento. Prima di decorarlo cercate di visualizzare mentalmente come realizzare le vostre stanze ad esempio con l’immissione di tappeti e mobili. Determinare il motivo principale: avere un tema vi aiuterà a organizzare la decorazione del nuovo spazio. Risparmierete così anche tempo e denaro perché eviterete di comprare cose inutili che non utilizzerete mai.

Stabilite se desiderate un approccio minimalista o viceversa. Forme geometriche e linee di bianco vi aiuteranno a definire un tema principale di decorazione. Elaborate poi uno schema di colori. È necessario decidere la combinazione di colori principali del vostro appartamento. Selezionare solo due o tre colori, quello principale è in tono neutro, mentre gli altri due sono per accentuazione. Mantenere le tonalità più semplice possibile e ricordate che il colore può ravvivare o distruggere il vostro intero design.

Analizzate lo spazio del monolocale identificando il numero di camere e le loro dimensioni per determinare la quantità di mobili ed elettrodomestici che possono essere messi. La forma del vostro appartamento determinerà anche le forme e le dimensioni dei mobili. Disponete prima gli apparecchi più semplici, dal più grande al più piccolo, poi mobili e arredi: questo vi aiuterà a decidere se sarà ancora possibile aggiungere qualcosa successivamente.

Apportate quindi gli ultimi ritocchi, introducete lampade di carta, tappeti, vasi trasparenti da riempire con sassolini colorati o bastoncini profumati. Decorare un monolocale è davvero emozionante perché vi sentirete più a vostro agio quando avrete dato il vostro tocco personale. Infine potete organizzare una festa per mostrare il risultato a tutti.

Copyright Upperpad 2018
Shale theme by Siteturner