Come Calciare di Punta Piede

Il calcio di punta è utilizzato in situazione di emergenza (terreno fangoso, pallone sotto con piede di appoggio posizionato avanti al pallone stesso, necessità situazionale di anticipo del calcio, ecc.). Impreciso per la superficie di contatto e la zona di impatto estremamente ristrette.

Abitualmente non si utilizza la rincorsa. Eventuali errori nell’effettuare la rincorsa possono richiedere l’utilizzo del calcio di punta (posizione errata del piede di appoggio). L’arto di appoggio posizionato abitualmente davanti (pallone sotto), dietro (pallone distante) o, talvolta, lateralmente (pallone laterale) in equilibrio relativamente stabile nella situazione di “pallone sotto” e in equilibrio precario nella situazione di “pallone distante” e “pallone laterale”.

Il piede appoggia per l’intero sul terreno, è leggermente piegato con “pallone sotto” e il piegamento si accentua con “pallone distante”.L’arto calciante effettua una rapida, brevissima oscillazione della gamba (ginocchio-piede) e dopo il contatto non prosegue nel movimento oscillatorio (colpo di frusta). Il piede è parallelo al terreno. La zona di impatto è centrale.

Il tronco in relazione alla posizione del pallone e, quindi alla posizione dell’arto di appoggio, è sopra il pallone (pallone sotto, dietro il pallone (pallone distante) o lateralmente al pallone. Gli arti superiori fungono da elementi di equilibrio e difesa/protezione (come sempre nel tentativo di impedire eventuale intervento dell’avversario). Il capo dovra’ essere inclinato in avanti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copyright Upperpad 2018
Shale theme by Siteturner