Come Coltivare le Fave

In alcune zone della Sicilia ora è il periodo in cui si piantano le fave. Questo vegetale si adatta con facilità a tutti i tipi di terreni, i più svariati, purchè non si presentino siccitosi e con ristagni d’acqua. Predilige il clima temperato, però ha dimostrato un’ottima resistenza e una germinazione anche con temperature di solo 5 gradi. Per dettagli è possibile vedere questa guida sulle fave su Coltivazione.net.

Devi sapere che buona parte del successo di una semina e del conseguente raccolto dipende, in massima parte, dalla preparazione del terreno che deve accogliere la semina. Come prima cosa quindi devi preparare il terreno a riceverla. Liberalo da tutte le erbacce e lavoralo fino ad una profondità di 15 o 20 cm con una motozappa o una zappa, se è un piccolo orto.

Livella il terreno con un rastrello. Successivamente fai delle file, distanti tra loro circa 50 o 70 cm. Col punteruolo buca il terreno a non più di 10 cm e pianta via via le fave, rispettando nella stessa fila una distanza tra i 15 e i 25 cm l’una dall’altra. Sempre col punteruolo rincalza sopra il terreno, coprendo interamente la fava. Assesta con leggeri colpetti il terreno che hai rincalzato. Innaffia con un getto molto leggero, solo in superficie.

Se vuoi un buon raccolto non devi trascurare la concimazione del terreno. Metti pertanto del letame (o del concime chimico) a una profondità di 30 o 40 cm. Col trascorrere dei mesi zappetta, di tanto in tanto, tra le file, per eliminare le numerose erbe parassite, che soffocano e tolgono alimento alle future pianticelle. Quando queste saranno fuoriuscite, devi effettuare la rincalcalzatura del terreno, cioè accostare il terreno al colletto della pianta, in modo da proteggerla dal freddo e da favorire l’emissione di nuove radici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copyright Upperpad 2017
Shale theme by Siteturner