Come Fare uno Shampoo Colorante in Casa

Se sei arrivata a leggere questa guida significa che hai bisogno di qualche dritta per effettuare una colorazione nel miglior modo possibile. Gli accorgimenti da seguire non sono moltissimi, anche se avrai bisogno di un po’ di pratica prima di diventare bravissima.

Il primo passo importante, che crea inevitabilmente il dilemma nella testa di ogni donna, è quello di scegliere lo shampoo adatto e la colorazione che si desidera. Fortunatamente, il vasto mercato ti viene incontro in questo; troverai, di certo, quello che fa per te in qualsiasi supermercato, spendendo una cifra che varia dai 5 ai 12 euro. Risulta essere importante, poi, decidere se si vuole una colorazione con ammoniaca o senza ammoniaca, ma questo puoi saperlo solo tu, in quanto, su alcuni tipi di capello la colorazione senza ammoniaca non dona gli effetti desiderati.

Se, poi, ti manca anche il pennello apposito, recati in una profumeria o dalla tua parrucchiera e fatti consigliare, dal momento che è molto meglio distribuire lo shampoo con esso che non direttamente con le mani. Nella confezione dello shampoo è compreso tutto il resto (dai guanti al trattamento post shampoo) per cui, non dovrai sostenere nessun altra spesa.

Vestiti con dei vestiti che non usi più, per evitare che eventuali gocce di colore vadano a macchiare irrimediabilmente un vestito buono, poi, metti attorno al collo l’asciugamano per proteggere la pelle il più possibile dal colore. Togli, ovviamente, eventuali orecchini e collane. Mettiti i guanti ed apri la confezione.

Qui ci troverai, generalmente, un flacone di latte rilevatore che devi aprire per versarvi all’interno, facendo la massima attenzione, il contenuto del tubo di crema colorante. Richiudi il tutto ed agita il flacone in modo che il colore si uniformi del tutto. Apri, quindi, il beccuccio e preparati all’operazione vera e propria.

Versa il contenuto (non tutto ma ne basta per iniziare una piccola parte) all’interno della tazza e mescola pian piano con il pennello. Sulle indicazioni c’è scritto di applicare su capelli inumiditi; personalmente, consiglio l’applicazione sul capello asciutto. In questo modo, si evitano spiacevoli gocce che colano ed il lavoro risulta più semplice e pulito, oltre al fatto che il colore prende un po’ meglio.

Dividi i capelli in piccole ciocche e passaci il colore, dalla radice verso la punta, avendo cura di distribuirlo in modo uniforme. Ti consiglio di iniziare sempre da un lato (tenendo l’altro legato, magari con un elastico) e di iniziare dalla parte superiore. Le ciocche che farai le legherai, poi, sulla testa con un mollettone. Una volta che avrai fatto il tutto, per tutta la testa, distribuisci lo shampoo rimanente e massaggia dolcemente su tutta la testa.

Se invece che tutta la capigliatura ti interessa applicare il colore solo sulla ricrescita applicalo sempre a ciocche, interessando solo la parte iniziale del capello e lascia poi agire all’incirca un quarto d’ora (in presenza di capelli bianchi ti consiglio di prolungare sempre il tempo di posa almeno di 5 minuti). Per il colore che eventualmente ti è rimasto sulla pelle circostante (a volte capita nelle vicinanze delle orecchie e sulla fronte all’attaccatura dei capelli), prendi un asciugamano in spugna e bagnalo con dell’acqua calda. Strofina leggermente ed il colore dovrebbe andar via. Se è un po’ ostinato, utilizza un goccio di alcol.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copyright Upperpad 2019
Shale theme by Siteturner