Come Decorare Anfora di Terracotta

Tante volte ci capita di avere in casa degli oggetti datati che non utilizziamo perché troppo “anonimi”. Magari li conserviamo in qualche mobile o in uno scantinato. A volte li buttiamo perché ingombranti e inutili. Io ho pensato di recuperare un’anforetta che avevo comprato tempo fa, semplicemente colorandola con acrilici e valorizzandola con un classico lucidante per ceramica.

Iniziamo pulendo con un panno umido l’oggetto che dobbiamo trattare. Facciamo asciugare e iniziamo a lavorarci sopra. E’ bene ricordare che se la terracotta è molto rovinata (porosa, sbeccata, ecc.) bisogna passare un po’ di cementite o semplicemente della pasta sintetica che asciuga all’aria per pareggiare le imperfezioni.

Stabilisci il disegno che vuoi fare e inizia. Io ho scelto di dare due colori opposti: bianco e verde con elementi gialli e decorazioni verdi sullo sfondo bianco. Per dividere l’anfora in settori circolari puoi aiutarti con del nastro carta coprendo la parte superiore e inferiore che non vuoi dipingere, in modo che resti scoperta solo la parte centreale. Passa una mano di acrilico bianco e, se necessario, una seconda per coprire completamente lo sfondo. Lascia asciugare per circa 15 minuti.

Togli il nastro carta e inizia a dipingere col verde la parte superiore e inferiore. Intanto che asciugano, puoi decorare lo sfondo bianco precedentemente realizzato utilizzando un pennello a punta fine e creando un disegno stilizzato che riempia un po’ gli spazi. Fatto questo decora con la punta di una matita lo spazio verde, creando dei cerchietti. Lascia asciugare e lucida il tutto. La tua anforetta è pronta per contenere acqua che resterà sempre fresca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Copyright Upperpad 2019
Shale theme by Siteturner